Bonus Mobili 2016, La Novità!

Confermato anche per quest’anno il bonus mobili di 10.000 euro, con le stesse modalità.

Per conoscere come ottenerlo, leggi il nostro vecchio articolo. [Bonus mobili, come non sbagliare]

E’ stata introdotta però un’importante novità, purtroppo alcune cose sono ancora “fumose”, presto ci verranno chiarite dall’Agenzia dell’Entrate, comunque, con il 2016 nasce il Super Bonus Mobili o Bonus Mobili per Le Giovani Coppie  (Legge n.208 del 28 dicembre 2015)  di 16.000 euro.

I Requisiti del nuovo bonus mobili.

Per giovane coppia si intende quelle dove almeno uno dei due abbia meno di 35 anni, sposate o che convivono da almeno tre anni.

E’ necessario l’acquisto di una casa da destinare ad abitazione principale. (non è chiaro, ad esempio, quando debba essere stata acquistata la casa)

I Vantaggi

Primo fra tutti, non è obbligatorio cominciare lavori di riqualificazione edilizia, è un vero bonus mobili, concesso per arredare la casa acquistata.

Come per il Bonus di 10.000 euro, il 50% di una spesa entro i 16.000 euro verrà riconosciuto in detrazione fiscale da ripartire in 10 quote annuali. (una quota l’anno per 10 anni)

I Contro

Nel super Bonus Mobili non è previsto l’acquisto di elettrodomestici, è valido solo per gli arredi.

 

Per i vostri arredi, per un preventivo o per un’idea, noi siamo qui | COSCI.

 

 

 

La poltrona perfetta

Alta ed avvolgente, soffice nella seduta, ma sostenuta nello schienale.

In tessuto o vera pelle, importante è che sia delicata al tatto e soprattutto traspiri.

Per quanto ci riguarda l’abbiamo trovata, provata e riprovata anche quest’anno al Salone del Mobile 2015, la poltrona  Jupiter di Arketipo Firenze

Arketipo-Cosci-Prato-Poltrona_Divano

Foto tratta dal sito www.arketipo.com 

Morbida nelle sue linee, con la struttura il metallo piegato, che è un chiaro invito a sedersi su la confortevole imbottitura.

Come sempre, per un preventivo, un disegno o un’idea |COSCI

la zona giorno secondo noi 2015

Zona Giorno e Cucina sono sempre più un’unica stanza (come abbiamo scritto in cucina 2015).

Particolare attenzione dedicata alla scelta del tavolo, allungabile per ospitare amici e parenti, il colore delle sedie e la forma del divano.

Prediligere piccoli divani, che si compongono per di più di soffici cuscini, nella misura standard dei due/tre posti dai 180/220 cm.

Anche se la proposta generale  ricade sulla pelle, lussuosa ed in armonia con la naturalità (legno e pietra) della cucina moderna, il nostro consiglio è quello di scegliere un tessuto, magari  in un meraviglioso cotone ecologico, morbido e resistente.

il mobile da giorno, non deve esser troppo diverso dalla cucina, giocare magari su laccature differenti, evitare i legni, perché  molto difficile trovarne due con stessa tonalità di colore (dipende da come vengono trattati e spesso si parla di aziende produttrici diverse) giocando anche qui sulla modularità.

Il tappeto grande e colorato, un meraviglioso Patchwork.

Illuminazione sospesa, calda ed avvolgente dai semplici proiettori a  lampade  di design.

Sicuramente un punto luce a terra, nel cuore del living, accanto al divano.

Alivar Salone 2015 Cosci progettazione interni

In foto un nostro scatto allo stand Alivar, salone del Mobile 2015, una fra le migliori aziende che abbiamo in toscana, dal design puro, estremamente raffinato nel mix di elementi.

Come sempre, per un preventivo, un disegno o qualche idea | COSCI

Induzione, il futuro comodo.

Sicuramente più veloci rispetto ad i normali piani a Gas, grazie alla loro speciale tecnologia, che consente di localizzare il calore direttamente sul fondo della pentola, senza dispersione e con un vantaggioso effetto sulla bolletta e sull’ambiente.

Non servono pentole speciali per i piani ad induzione, vanno benissimo le normali in acciaio, basta controllare che una calamita si attacchi sul fondo ed i vantaggi sono chiari:

1  Cucinare più velocemente

2  Il più basso consumo di energia a parità di Gas o Vetroceramica

3   La temperatura rimane costante

4   Semplice da pulire !

5   Il piano resta sempre freddo

 

 

il piano nel video è il “full induction di GAGGENAU (scopri anche la serie vario), 48 microinduttori a nido d’ape per avere  a disposizione tutta la superficie per posizionare liberamente, in qualunque punto, le pentole.

Quando una pentola viene spostata il piano riconosce automaticamente la nuova posizione mentre le impostazioni di cottura vengono mantenute.

 

 

Bonus Mobili, come non sbagliare

Per ottenere il bonus mobili è necessario cominciare dei lavori in casa, non sono sufficienti tinteggiatura o il cambio di una serratura, ma ad esempio il rifacimento del bagno con sostituzione delle tubature o il rifacimento del tetto in una villetta monofamiliare.

Interventi di riqualificazione energetica danno diritto ad un 65% dell’importo di detrazione fiscale, ma non al bonus mobili, poiché il bonus mobili viene concesso soltanto sul recupero edilizio.
Si possono acquistare mobili anche in relazione ad interventi edilizi eseguiti ad esempio nel’autunno del 2012.
Il pagamento deve esser eseguito con strumenti tracciabili: bonifico o moneta elettronica.

Articolo completoIl Sole 24 Ore

Bonus Mobili 2015, cosa cambia

Decisamente buone notizie.
Per tutto il 2015, com’è stato per il 2014, potremo usufruire della detrazione fiscale pari al 50%  sull’ acquisto degli arredi (mobili e grandi elettrodomestici) per un importo non superiore a 10.000,00 €.
Prorogata senza alcuna modifica sulla disciplina, resta comunque il vincolo il vincolo di abbinare la detrazione sui mobili a quella sulle ristrutturazioni edilizie.

Articolo completo | Il Sole 24 Ore

Contatti